La magia del Graal

 
Per gli uomini il Graal è la Dea interiore e il mondo che li ispira, li sfida e li trasforma.
Spesso, la si incontra la prima volta in una visione, durante una meditazione nella Natura, oppure in sogno, sotto forma umana.
Potreste riconoscere alcuni suoi aspetti in vostra madre, in vostra nonna o nella vostra compagna.
Ma quando la troverete dentro di voi scoprirete la vostra musa, il vostro cuore e la vostra guaritrice.
Oggi forse più che mai la Natura, la Dea e le donne hanno bisogno di cavalieri valorosi che tornino a servire loro, la Terra e il suo popolo.
 
Visualizzazione per trovare la Dea interiore
 
Questa pratica può essere utilizzata da chiunque voglia incontrare la Dea interiore, ma è particolarmente indicata agli uomini.
In questa visualizzazione risveglierete e ononerete la vostra Dea interiore, riceverete i suoi doni di guarigione e di ispirazione.
Se volete potete registrare questa visualizzazione guidata per ascoltarla durante la sessione.
Trovate un luogo tranquillo e confortevole preferibilmente all'aperto, in un paesaggio naturale femminile (V.l' Esercizio sul Potere della Grande Madre Terra).
Se volete formate un cerchio attorno a voi , anche se non è strettamente necessario.
Sedetevi o sdraiatevi sulla terra e chiudete gli occhi.
Fate gli esercizi di respirazione, meditazione, grounding e centering.
Immaginate di alzarvi e di incamminarvi lungo un sentiero verso una foresta.
Avete con voi una borsa di cuoio che contiene l'offerta per la Dea.
State camminando in una grande a antica foresta; un falco vola sopra di voi e plana fino a venirsi a posare sulla vostra spalla.
I suoi artigli acuminati vi graffiano mentre vi dice: " Hai incominciato la cerca del Santo Graal.
E' un viaggio pieno di sfide. Sei pronto ad affrontarlo?
Percepite la calda luce del sole sul volto e la fiducia fluire dentro di voi, così rispondete: "Sono pronto".
Mentre avanzate nella foresta silenziosa l'uccello vi chiede:
"Cosa stai cercando?" e la vostra risposta giunge dal cuore.
"Quando sei pronto, entra nel bosco sacro alla fine del sentiero", dice il falco, e poi spicca il volo.
Il sentiero si restringe e il bosco si fa sempre più fitto, sempre più oscuro.
Sentite una donna cantare in lontananza.
Ne seguite la voce fino alla radura delimitata da un cerchio di querce, nel cui centro c'è un'altare di pietra.
Entrate nel luogo sacro e vi avvicinate all'altare su cui è posato un calice d'argento scintillante.
Sotto, incisa nella pietra, c'è una spirale.
Prendete il calice e bevete.
La bevanda ha un sapore straordinario, ricco, morbido e caldo, e scivola sulla vostra lingua e in tutto il corpo.
Il vostro cuore comincia ad aprirsi e sentimenti a lungo dimenticati tornano a fluire dentro di voi.
Abbassate lo sguardo nella coppa e vedete voi stessi più giovani. Sentite una voce femminile domandarvi: "Cosa stai cercando?"
Sollevate gli occhi e vedete una donna radiosa e splendida.
E' la Dea.
Può apparirvi come Fanciulla, Madre o Vecchia, o come tutte e tré.
Ditele cosa c'è nel vostro cuore, parlatele liberamente e sinceramente, senza temere il suo giudizio.
Ascoltate con attenzione ciò che vi dice.
Quando ha finito, inginocchiatevi davanti a Lei e sentite la sua mano posarsi sulla vostra testa.
Lasciate che l'energia della sua benedizione scorra dentro di voi.
Aprite il vostro cuore e lasciate che le ferite vengano sanate.
Quando alzate lo sguardo la Dea se n'é andata.
Posate il calice sull'altare, quindi estraete dalla borsa l'offerta e lasciatela accanto alla coppa. Ringraziate.
Lasciate il bosco sacro e percorrendo il sentiero tornate al punto di partenza.
Riappropriatevi del vostro corpo, muovete le dita, i piedi, le braccia e le gambe e quando siete pronti aprite gli occhi.
 
Ricordatevi di descrivere il vostro incontro  sul diario magico.
Pagine secondarie (1): Il potere della Grande Madre Terra
Comments