Rosario pagano della Dea

 

Le parole di questo rosario pagano mi sono state donate il giorno del mio compleanno da una persona a me speciale, che colgo l'occasione di ringraziare calorosamente.
Ha seguito il modello di un semplice rosario druidico per la Dea, anche se le parole delle varie fasi della preghiera sono state il frutto della sua anima.
Avevo chiesto tempo fa di aiutarmi affinchè potessi utilizzare questo strumento nei momenti di difficoltà oppure quando avrei voluto "ringraziare" per i doni concessimi.
Ha fatto molto di più.
E' riuscito ad entrare nel mio sentiero, ne ha compreso la natura e la  spiritualità e ha accolto il nume divino che si è poi espresso attraverso Lui.
Non poteva farmi regalo migliore, così ho deciso di condividerlo qui nel mio piccolo tempio.
 
Oggi l'ho recitato per la prima volta....è stato emozionante....
 
 

Dea adorata,

Madre di tutte le madri,

Tu che sei ovunque,

e con la Luna ti riveli,

donami silenzio e contemplazione nell'ombra

e risvegliami nella Luce.

Triplice Dea,

infondi in me la tua natura divina

di fanciulla, madre e anziana

e accetta il mio amore devoto.

Benedici la mia anima e quella dei miei cari

e se la mia strada è

ardua e sofferente,

allevia le mie pene,

tempra la mia spada

e nella tua compassione

fa che io sia una figlia della Luna.

Dea adorata,

discenda su di me

il potere della vergine

****per ogni grano della vergine****

tu sei il seme che germoglia,

sei luce dopo le tenebre,

fonte d'ispirazione

e spirito indomato.

Tu sei la vergine.

Dea adorata,

discenda su di me

il potere della madre

****per ogni grano della madre****

Tu sei il riparo felice nel cuore del mondo,

luce splendente del plenilunio,

terra feconda, gioia d'amare.

Tu sei la Madre.

Dea adorata,

discenda su di me

il potere dell'anziana

****per ogni grano dell'anziana****

Tua è la saggezza,la visione e il pianto.

Asciuga le mie lacrime

e guarisci il mio spirito.

Nell'oscuro mi addormento

ma non temo la morte.

Tu sei l'anziana.

 

O Dea,

guidami con la tua mano

nella conoscenza di me stessa

e fa che possa trovare il mio sentiero

per sentirmi in armonia col creato.


Dea adorata,

Madre di tutte le madri,

Tu che sei ovunque,

e con la Luna ti riveli,

donami silenzio e contemplazione nell'ombra

e risvegliami nella luce.

Triplice Dea,

infondi in me la tua natura divina

di fanciulla, madre e anziana

e accetta il mio amore devoto.

Benedici la mia anima e quella dei miei cari

e se la mia strada è

ardua e sofferente,

allevia le mie pene,

tempra la mia spada

e nella tua compassione

fa che io sia una figlia della Luna.

Così sia.

 

 
 
Comments